»
»


Cosa significa Letto Matrimoniale alla Francese


Consigli per arredare la Camera da Letto: Cosa significa Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Testata Chester in pelle del Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Testata in tessuto del Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Letto Contenitore Matrimoniale alla Francese


Quando si sfogliano le riviste d'arredamento, capita molto di frequente di imbattersi nel termine letto alla francese. Tra le svariate misure di letto non sempre risulta facile districarsi e per il mercato italiano l'aggiunta di tale tipologia potrebbe creare ulteriore confusione in coloro che si trovano ad arredare il proprio reparto notte. Tuttavia, comprendere cosa si intende con questo termine e quali sono i principali contesti di destinazione arredativa è molto semplice e sarà utile nello specifico per valutarne un eventuale acquisto in futuro. Scopriamo dunque cos’è e le sue caratteristiche. Cosa si intende per letto matrimoniale alla francese Le origini di questo tipo di letto sono molto più antiche di quanto la recente introduzione all'interno del vocabolario comune relativo all'arredamento qui in Italia lascerebbe pensare. Il letto matrimoniale alla francese vanta ovviamente delle origini d'oltralpe, dove è conosciuto con il termine Grand Lit. Esso denota delle abitudini notturne leggermente distanti rispetto a quelle italiane. Si tratta, infatti, di un letto che anche in Francia è pensato per essere utilizzato da due persone, ma che si caratterizza per delle dimensioni più contenute se confrontato con il corrispettivo italiano. Per quanto in passato si potessero trovare in Italia pochi esemplari di questo tipo di letto, in realtà essi erano comunque presenti, però erano conosciuti come letti antichi napoletani. Considerati i legami molto stretti tra regno di Napoli e influenze francesi, non è certo un caso che proprio nella città partenopea si ritrovino i primi esempi di tale tipologia di soluzione per dormire. Oltre ad essere il letto più comune in Francia, il letto matrimoniale alla francese risulta particolarmente diffuso nei paesi anglosassoni, all'interno dei quali viene chiamato con il nome Queen Bed (che lo differenzia dal King Bed, di dimensioni molto più grandi). Ecco dunque che, qualora ci si trovasse a valutare una sistemazione alberghiera in Inghilterra oppure negli Stati Uniti, quando viene specificato che all'interno della stanza si potrà trovare un Queen Bed si dovrà tenere a mente che il letto sarà alla francese e risulterà perciò di misura inferiore a quello matrimoniale di tipo italiano, come si vedrà più in dettaglio nel paragrafo successivo. Letto matrimoniale o alla francese: qual è la differenza? Come anticipato in precedenza, con il termine letto alla francese si intende indicare un tipo di letto matrimoniale che si caratterizza per delle dimensioni che risultano leggermente più contenute qualora confrontate con i modelli tradizionali. Per intenderci al meglio, iniziamo a stabilire delle misure: i letti matrimoniali italiani sono larghi di norma almeno centosessanta centimetri. La confusione rispetto alla concezione di letto matrimoniale alla francese generalmente nasce nel momento in cui si pensa al letto cosiddetto ad una piazza e mezza: i modelli di questo tipo vantano una larghezza che arriva ai centoventi centimetri, invece il letto alla francese ha una larghezza standard di centoquaranta centimetri. Com'è facile capire dunque, il modello alla francese si posiziona esattamente a metà tra un letto a una piazza e mezza ed un matrimoniale come da tradizione italiana. Oltre alle misure diverse, i letti alla francese si differenziano da quelli italiani per un ruolo predominante della testiera, spesso molto di design, e/o della struttura, che se posta al centro della stanza spesso è in ferro battuto. In definitiva, il letto alla francese è una chicca arredativa, che conferisce eleganza e permette di risparmiare spazio prezioso. Perché scegliere un letto matrimoniale alla francese? Nel corso degli ultimi anni, il letto alla francese ha preso sempre più piede anche in Italia, dove però viene generalmente utilizzato per ospitare una persona singola. Tuttavia, può essere usato anche in due: in questo caso però è importante tenere presente che se da soli esso garantisce un altissimo livello di comfort, quando ci si trova ad utilizzarlo in coppia si deve avere un buon livello di confidenza poiché effettivamente si tende a stare molto vicini e ciò potrebbe causare delle difficoltà nella fase del sonno. Quindi risulta ideale per un ambiente sobrio, elegante ed essenziale, perfetto per arredare la propria camera da letto per le nozze, donando un tocco di classe e di lusso ai vostri momenti più intimi. Ecco perché il letto matrimoniale alla francese è adatto ad una coppia giovane, oppure rappresenta una valida alternativa nel caso di una stanza degli ospiti oppure in qualsiasi contesto che non prevede un utilizzo su base quotidiana. Essendo una soluzione di design, esso aiuterà a conferire eleganza anche alla stanza più piccola, senza togliere preziosi centimetri, donando al contempo un appeal particolarmente scenografico. In virtù infatti delle dimensioni contenute e delle strutture in ferro battuto o le testiere elaborate che lo caratterizzano, esso diventa il vero e proprio re della stanza. Sfruttando i venti centimetri risparmiati rispetto al tradizionale letto matrimoniale, è possibile isolare l'elemento ponendolo al centro della camera e dandogli molta rilevanza. Un altro contesto nel quale il letto matrimoniale alla francese può trovare una perfetta applicazione è nelle camere d'albergo singole. Conclusioni sui letti alla francese Cercando di riassumere le caratteristiche proprie del letto matrimoniale alla francese, si potrebbe certamente affermare che il successo degli anni recenti si ritrova anzitutto nelle dimensioni contenute, che si adattano meglio agli spazi più piccoli dei contesti abitativi moderni. Per utilizzare al meglio ogni singolo metro quadro a disposizione, scegliere dei letti alla francese può rivelarsi quasi utile come acquistare un letto su misura. Si tratta inoltre di una soluzione di design che può costituire un piacevole effetto di novità per le camere da letto tradizionali italiane. Tuttavia, se lo si utilizza come letto matrimoniale, deve essere tenuto a mente che esso richiede una certa dosa di intimità: è sconsigliato perciò qualora si preferisca un letto che offre maggiore privacy. Ad ogni modo, esso viene scelto anche come letto singolo molto spazioso, poiché consente una comodità davvero impareggiabile. Se desiderate trasformare la vostra camera da letto in un luogo da sogno, dove dedicarsi al riposo e al benessere del corpo e della mente, il letto alla francese può essere la soluzione giusta!

Catalogo Letti Matrimoniali


  


Consigli per arredare la Camera da Letto: Cosa significa Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Testata Chester in pelle del Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Testata in tessuto del Letto Matrimoniale alla Francese Consigli per arredare la Camera da Letto: Letto Contenitore Matrimoniale alla Francese
Chiedi informazioni su Cosa significa Letto Matrimoniale alla Francese
Nome
Telefono
Email
Acconsento al trattamento dei miei dati secondo l'informativa sulla privacy